Multiconcorsi formazione e concorsi

LAVORARE CON POSTE ITALIANE

assunzioni poste italiane
Vuoi conoscere tutto quello che riguarda Poste Italiane? Ti interessa sapere tutti i dettagli sul contratto Poste Italiane? Hai bisogno di informarti sui diritti e devori di chi lavora con Poste Italiane? Allora leggi il nostro articolo

Vuoi Lavorare con Poste Italiane e conoscere tutto ciò che riguarda l’aspetto lavorativo? Qui troverai tutte le risposte alle tue domande.

La Multiconcorsi ha Predisposto e Personalizzato una Piattaforma di Studio volto al superamento della selezione per entrare in Poste Italiane.

I partecipanti hanno accesso ad un proprio percorso di studio articolato e strutturato in base alle esigenze del concorso. Ciò ha lo scopo di:

  • Avvalersi delle nuove tecnologie informatiche messe a disposizione dalla Piattafroma;
  • Selezionare SOLO ED UNICAMENTE gli argomenti delle materie richieste dal bando di concorso, evitando così di perdere tempo e occupare la mente con nozioni aggiuntive che non troveremo nelle prove;
  • Connettersi e visualizzare le lezioni e le slide di schematizzazione comodamente da casa o qualunque altro posto tu voglia;

Ogni iscritto ha così accesso a tutti i contenuti (videolezioni-slide-banche dati) che servono per superare le selezioni.

NON SPRECARE TEMPO CON LIBRI DA 1000 PAGINE O VIDEOLEZIONI UGUALI PER QUALSIASI MATERIA DI QUALUNQUE CONCORSO.

GUARDA E STUDIA SOLO GLI ARGOMENTI DELLE MATERIE RICHIESTE DAL BANDO.

Non esitare e visita la nostra Piattaforma di studio a tutti i concorsi pubblici.

ENTRA IN PIATTAFORMA MULTICONCORSI, SCEGLI LA PREPARAZIONE AL CONCORSO POSTE ITALIANE E SUPERA LE PROVE!

Informazioni Poste Italiane

FAQ (Domande frequenti)

A quale contratto fa riferimento l’orario di lavoro del personale degli Uffici Postali?

  • Al contratto collettivo nazionale dell’11/04/2011 dagli articoli 29-30-31-32.

Come viene gestito lo straordinario da parte di Poste Italiane nei confronti dei dipendenti?

  • Non è consentito al lavoratore trattenersi sul posto di lavoro oltre l’orario normale se non deve prestare lavoro straordinario, ovviamente autorizzato e certificato.

Quante ore di straordinario posso fare in un mese?

  • Le prestazioni straordinarie regolamentate dal CCNL in vigore non possono superare il limite di 250 ore annue per ciascun lavoratore.

Come viene regolamentato e gestito il lavoro straordinario, festivo, notturno in Poste Italiane

  • Il personale (*fermo restando quanto previsto dalla legislazione vigente in materia) non può esimersi, salvo dichiarato e oggettivo motivo di impedimento, dall’effettuare lavoro straordinario, festivo e notturno, che venga richiesto dalla Società.

*È fatto obbligo all’Azienda di informare il lavoratore chiamato ad effettuare lavoro straordinario con almeno due ore di preavviso rispetto al termine dell’orario ordinario di lavoro e, compatibilmente con le esigenze di servizio, di effettuarle in prosecuzione del normale orario.

Specifiche lavoro festivo

  • È considerato lavoro festivo quello compiuto dal lavoratore nelle domeniche, o per i lavoratori in turno nel giorno di riposo settimanale, e negli altri giorni riconosciuti festivi.

Informazioni Poste Italiane sui giorni festivi

– 25 aprile (Anniversario della Liberazione);

– 1° maggio (festa del lavoro);

– 2 giugno (festa della Repubblica);

– 1° gennaio (Capodanno);

– 6 gennaio (Epifania);

– lunedì dopo Pasqua;

– 15 agosto (festa dell’Assunzione);

– 1° novembre (Ognissanti);

– 8 dicembre (Immacolata Concezione);

– 25 dicembre (Natale);

– 26 dicembre (S. Stefano).

Viene altresì riconosciuto come giorno festivo la ricorrenza del Santo Patrono della località in cui insiste la sede di lavoro del dipendente.

Specifiche lavoro notturno

  • Si considera lavoro notturno quello prestato in un periodo di almeno sette ore consecutive comprendente l’intervallo tra la mezzanotte e le cinque del mattino. Quindi il lavoro notturno è quello svolto tra le 22:00 e le 05:00, ovvero tra le 23:00 e le 06:00, ovvero tra le 24:00 e le 07:00.

Ai soli effetti retributivi è considerato lavoro notturno quello effettuato tra le ore 21:00 e le ore 07:00.

Quante sono le ore lavorative in Poste Italiane?

  • L’orario settimanale in Poste Italiane è di 36 ore concentrate in 6 o 5 giorni in correlazione alle esigenze tecnico produttive. (il lavoratore ha sempre diritto ad 11 ore di riposo consecutivo ogni 24 ore). L’orario giornaliero è, di norma, rispettivamente di 6 o di 7 ore e 12 minuti.

Cosa significa “Conto Ore” per i lavoratori applicati negli sportelli degli Uffici Postali?

  • Il “Conto Ore” è la fruizione dei riposi maturati in luogo del compenso per lavoro straordinario.

Ho diritto ad una pausa di lavoro?

  • Quando l’orario di lavoro eccede il limite di 6 ore il lavoro beneficia di un intervallo per pausa, per il recupero psico-fisico e l’eventuale consumazione del pasto

Informazioni Poste Italiane sui Regimi di orario e Sistemi di Flessibilità

  • Nelle strutture ove il lavoro è organizzato su turno unico, al fine di soddisfare le esigenze derivanti dall’articolazione dell’orario di servizio, il personale può essere chiamato ad osservare in via alternativa:

a) orario sfalsato: anticipando o posticipando l’inizio della prestazione lavorativa giornaliera e correlativamente anticipando e posticipando il termine della stessa, fino ad un massimo di due ore rispetto al normale orario di lavoro;

b) orario spezzato: è attuato nell’ambito dell’organizzazione dell’orario settimanale concentrato in 5 giorni; la durata di ciascuno dei due periodi giornalieri non deve essere, in via normale, inferiore a 2 ore per tutti i lavoratori, con un intervallo giornaliero pari ad almeno un’ora e non superiore a due ore.

Come viene gestita la reperibilità in Poste Italiane

  • Il personale in reperibilità, al fine di effettuare gli eventuali interventi richiesti, dovrà garantire condizioni di rintracciabilità, a mezzo di idonea strumentazione individuata dalla Società, in modo da raggiungere il luogo d’intervento nei tempi e con le modalità richieste e comunque, di norma, entro 90 minuti dalla relativa chiamata.

Compensi per la reperibilità in Poste Italiane

  • Un compenso di 20,66 euro per la reperibilità prestata per le giornate di sabato, domenica e per gli altri giorni festivi infrasettimanali, e di 15,49 euro per i restanti giorni della settimana. Ove la reperibilità richiesta risulti a cavallo tra due giorni per i quali è previsto un differente compenso, si provvederà alla liquidazione del compenso medesimo secondo il criterio della prevalenza;

Informazioni Poste Italiane sulle ore di permesso posso chiedere durante l’anno?

  • Al lavoratore che ne faccia domanda per giustificati motivi, la Società accorderà, compatibilmente con le esigenze di servizio, permessi orari, fino ad un massimo di 30 ore annue, da fruire ad ore intere o a frazioni di mezz’ora e da recuperare entro il mese successivo alla fruizione del permesso stesso.

Aspettative per gravi motivi familiari, handicap, richiamo alle armi, volontariato e servizio civile, cariche pubbliche elettive

  • Per gravi motivi familiari e/o personali

Il lavoratore può richiedere per gravi e documentati motivi relativi alla situazione personale, della propria famiglia anagrafica, anche se non conviventi, nonché dei portatori di handicap, un periodo di aspettativa, continuativo o frazionato, non superiore a due anni nell’arco della vita lavorativa. II. Durante tale periodo il lavoratore conserva il posto di lavoro. L’aspettativa comporta la perdita dell’intera retribuzione, non determina decorrenza dell’anzianità ad alcun fine e non è computabile ai fini previdenziali. Per tale periodo il lavoratore può procedere al riscatto ovvero al versamento dei relativi contributi, calcolati secondo i criteri della prosecuzione volontaria.

  • Congedo straordinario per handicap

Nell’ambito dei due anni di aspettativa per gravi motivi di cui al punto che precede rientrano anche i periodi di congedo straordinario per assistere familiari in condizioni di handicap grave accertato ai sensi della Legge n. 104/92. I dipendenti possono fruire del congedo straordinario. Durante il periodo di congedo i dipendenti hanno diritto ad una indennità corrispondente all’ultima retribuzione percepita.

  • Per richiamo alle armi

 Il richiamo alle armi per qualunque esigenza delle Forze Armate determina la sospensione del rapporto di lavoro, anche in periodo di prova, con diritto alla conservazione del posto per tutto il periodo del richiamo. Il lavoratore al termine del richiamo deve porsi a disposizione della Società per riprendere servizio entro:

– 5 giorni se il richiamo ha avuto una durata non superiore ad un mese;

– 8 giorni se il richiamo ha avuto una durata da uno a sei mesi;

– 15 giorni se il richiamo ha avuto una durata superiore a sei mesi.

I periodi di richiamo alle armi sono utili ai fini della maturazione delle ferie.

I dipendenti richiamati alle armi percepiscono lo stipendio e gli assegni personali di cui sono provvisti, per un periodo massimo di sessanta giorni; successivamente a tale periodo la Società corrisponderà l’eventuale Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per il personale non dirigente di Poste Italiane la differenza fra lo stipendio in godimento e quello erogato dall’Amministrazione militare.

Questa disposizione è applicabile anche al personale con contratto a tempo determinato fino alla scadenza del contratto stesso. In tale ipotesi la decorrenza del termine del contratto viene sospesa e la durata del contratto è protratta per un periodo pari al tempo in cui è stato richiamato.

  • Per volontariato e servizio civile

La Società può concedere un periodo di aspettativa di durata non superiore ad un anno, ai lavoratori che ne facciano richiesta in quanto aderenti alle organizzazioni di volontariato di protezione civile. A tali lavoratori potrà essere inoltre riconosciuta la possibilità di usufruire delle forme di flessibilità dell’orario di lavoro o delle turnazioni.

  • Per ricoprire cariche pubbliche elettive

Al dipendente con rapporto di lavoro a tempo indeterminato, chiamato a svolgere funzioni pubbliche elettive nonché eletto/designato alle cariche di amministratore locale, viene concesso, a richiesta, un periodo di aspettativa non retribuita, anche per tutta la durata del mandato.

  • Aspettativa gestionale

L’Azienda può valutare l’accoglimento di eventuali richieste di sospensione individuale del rapporto di lavoro che non siano riconducibili ad alcuna delle fattispecie di aspettativa o di congedo prevista dalla normativa di legge e di contratto.

  • A quante ferie ho diritto durante l’anno?

Ai lavoratori Poste Italiane spetta un periodo annuale di ferie di 28 giorni lavorativi in caso di prestazione resa su sei giorni lavorativi. Nel caso in cui l’orario di lavoro sia concentrato su cinque giorni alla settimana i suddetti giorni di ferie sono divisi per 1,2. Qualora l’orario di lavoro sia invece concentrato su meno di cinque giorni alla settimana oppure sia articolato su un numero di giorni lavorativi diversificato nelle settimane del mese o dell’anno, gli stessi numeri di giorni di ferie verranno divisi in misura proporzionale. Alla maturazione di un’anzianità di servizio di cinque anni, sarà riconosciuto un giorno di ferie in più. Analogamente è riconosciuto un ulteriore giorno di ferie alla maturazione di un’anzianità di servizio di 10 anni.

VISITA LA NOSTRA PIATTAFROMA DI STUDI A TUTTI I CONCORSI PUBBLICI.

Informazioni Poste Italiane sui Trasferimenti

  • Lo spostamento definitivo e senza limiti di durata del lavoratore ad altro luogo di lavoro, ovvero ad altra sede di lavoro distante più di 25 km dalla sede di lavoro di provenienza nell’ambito dei Comuni di Milano, Roma e Napoli, configura ipotesi di trasferimento, che può essere disposto unicamente per comprovate ragioni tecniche, organizzative e produttive. Nel disporre il trasferimento la Società terrà conto delle condizioni personali e familiari del lavoratore interessato. L’Azienda non procederà al trasferimento verso comune distante più di 100 km da quello in cui insiste la sede di lavoro, fatto salvo il caso in cui il medesimo avvenga su richiesta del/della dipendente.

Nei confronti di tutti i lavoratori che fruiscano delle tutele di cui alla Legge 104/92, ovvero di lavoratori affetti dalle patologie di particolare gravità, il trasferimento, indipendentemente dalla distanza, non può avvenire se non con il consenso della persona interessata.

Poste Italiane riconosce ai lavoratori studenti il diritto allo studio?

  • A tutti i dipendenti vengono riconosciuti i permessi retribuiti previsti.

Congedo di maternità e paternità

  • Fermo restando il periodo di congedo di maternità, riconosciuto durante i due mesi precedenti la data presunta del parto ed i tre successivi, le lavoratrici hanno la facoltà di richiedere nel corso del settimo mese di astenersi dal lavoro a partire dal mese precedente la data presunta del parto e nei quattro mesi successivi al parto.

Il diritto ad astenersi dal lavoro spetta altresì al padre lavoratore per tutta la durata del congedo di maternità o per la parte residua che sarebbe spettata alla lavoratrice in caso di morte o di grave infermità della madre, ovvero di abbandono, nonché in caso di affidamento esclusivo del bambino al padre.

Congedo parentale

  • Entrambi i genitori hanno diritto, nei primi dodici anni di vita del bambino, di astenersi facoltativamente dal lavoro. Il congedo parentale può essere fruito a giorni interi o in forma oraria secondo le disposizioni di legge vigenti. In merito alla fruizione ad ore. Ai fini della fruizione del congedo parentale, il genitore interessato deve darne comunicazione scritta all’Azienda con un preavviso di 5 giorni in caso di assenza a giorni interi e di 2 giorni in caso di fruizione su base oraria.

Trattamento economico in Poste Italiane

  • La retribuzione fissa comprende:

– minimo tabellare

– indennità di contingenza in godimento

– tredicesima mensilità

– quattordicesima mensilità

– retribuzione individuale di anzianità

– elemento distintivo della retribuzione

– indennità di funzione Quadri, computabile nella determinazione della cosiddetta quota “A” ai fini

pensionistici

– posizioni economiche differenziate

– ulteriori posizioni economiche oltre i minimi tabellari di ciascun livello, conseguenti al mantenimento

Quando accreditano lo stipendio in Poste Italiane?

  • Il pagamento della retribuzione viene effettuato il giorno 27 di ogni mese, ovvero il primo giorno lavorativo ad esso precedente in caso di sua coincidenza con un giorno non lavorativo. Lo stipendio del mese di dicembre viene erogato entro il 22 e quello del mese di marzo entro il 25 del mese stesso.

Informazioni Poste Italiane sulla Tredicesima mensilità

  • Entro il 15 dicembre di ciascun anno la Società corrisponde ai dipendenti una tredicesima mensilità

Informazioni Poste Italiane sulla Quattordicesima mensilità

  • Entro il giorno 25 del mese di marzo di ciascun anno la Società corrisponde ai dipendenti, unitamente alla retribuzione del mese di marzo.

Ticket per i dipendenti di Poste Italiane

  • Ai dipendenti che effettuano una prestazione lavorativa superiore alle 7 ore giornaliere, con un intervallo di almeno 30 minuti collocato nella fascia oraria dalle 12:00 alle 15:00, viene riconosciuto un Ticket del valore di 5,00 euro, da fruirsi nel corso del previsto intervallo, per ogni giorno di effettivo servizio.

Queste domande non comprendono la mia richiesta di informazioni Poste Italiane?

Leggi il CCNL PER POSTE ITALIANE o CONTATTACI e nello stesso riceverai il nostro supporto.

CONCORSI ATTIVI A CUI PARTECIPARE

Per Concorsi Attivi, Visita Il NOSTRO SITO NELLA SEZIONE DEDICATA.

CONDIVIDI

Preparati con Multiconcorsi

Altri articoli

Preparazione Concorso Allievi Carabinieri 2024

Concorso Allievi Carabinieri 2024

Nel seguente articolo troverai tutte le novità ed info utili al prossimo concorso per Allievi Carabinieri 2024. Diventa un Carabiniere con Multiconcorsi.

Preparazione a tutti i Concorsi Pubblici

PROSSIMI CONCORSI IN USCITA 2024

Sei alla ricerca dei prossimi concorsi pubblici in uscita 2024? Qui troverai tutte le Info utili al concorso di tuo interesse e come superare le prove.

MULTICONCORSI

Multiconcorsi Srl opera da diversi anni nel settore della formazione e preparazione nelle procedure concorsuali e si avvale di collaborazioni con strutture esterne e di spicco come la Multicenter School

CONTATTI 
Telefono: 3314582183
Whatsapp:3314582183
Email: info@multiconcorsi.it
Pec: multiconcorsisrl@legalmail.it
P. IVA 09995341212

RICHIEDI INFORMAZIONI

Copyright © 2023 Multiconcorsi Srl | P. IVA 09995341212 | cookie policy | privacy policy | Powered by WebSquare
Torna in alto